top of page
Cerca

Pillole di Turismo - 69 Vienna

Aggiornamento: 9 nov 2020

"In Questa città ci sono così tante cose da vedere che si è tentati di farne la collezione. Quella che viene definita la capitale mondiale della musica, infatti, è un vero e proprio monumento al medioevo, al barocco, allo storicismo e allo stile liberty, senza contare gli splendidi esempi dell’arte più recente. Rischia di essere un record: a Vienna si contano oltre 27 castelli e più di 150 palazzi storici."

Questa è la premessa con cui esordisce il sito dell’ente del turismo Viennese.

DOVE

Ci troviamo praticamente nel centro dell’Europa; ben collegata con numerosi aeroporti italiani, anche se il periodo non è dei più favorevoli per partire (COVID-19). Ci si può recare anche in pullman o treno se si parte dal nord Italia essendo molto vicina.


QUANDO

Proprio per la sua vicinanza le temperature sono praticamente identiche alle nostre.

CHI

Parliamo di una Capitale Europea, quindi si rivolge praticamente a tutti. Io personalmente la reputo una città dal grande interesse culturale, ma anche romantica per certi versi, tanto che spesso la propongo come alternativa alla classica Parigi.

COSA

Che Vienna sia capitale della musica è un fatto noto, ma forse una cosa poco conosciuta è che la città è ricca di verde ed è tra le top ten delle città più vivibili a livello mondiale.

Numerosi punti d’interesse si trovano all’interno del centro storico o al confine dello stesso, che, di fatto, è facilmente visitabile a piedi:

  • nel cuore della città vecchia troviamo la cattedrale di Santo Stefano (Stephansdom), bella sia dentro che fuori con il suo particolare tetto a mosaico, sicuramente da abbinare ad una passeggiata nel centro città. Alle spalle c’è via Graben, una delle vie più famose per lo shopping, con numerosi bar e pasticcerie: suggerisco di sedervi in uno dei tanti caffè, sono l’essenza della cultura viennese, magari per assaggiare una fetta della famosa Sacher (la tradizionale cultura del prendere il caffè viennese dal 2011 rientra nel patrimonio culturale immateriale dell’UNESCO);

  • spostandoci di poco a sud-ovest arriviamo al palazzo imperiale dell’Hofburg che è una città nella città: all'interno ci sono una serie di edifici, tra i quali la biblioteca di Vienna e la residenza ufficiale del presidente austriaco, oltre che un bellissimo parco chiamato giardino del popolo (Volksgarten), che conta oltre 200 varietà di rose;

  • adiacenti a questo parco troviamo il Parlamento verso nord e il quartiere dei musei verso sud: in questo distretto culturale è facile imbattersi in installazioni d’arte moderna a cielo aperto sparse qua e là. Di musei ce ne sono tantissimi, ma i più famosi sono sicuramente:

-Kunsthistorisches Museum (votato tra i 15 musei più belli del mondo),

-Naturhistorisches Museum

-Leopold Museum

-Museo albertina

  • proseguendo verso nord dal Palazzo del parlamento, troviamo Il Municipio (Rathaus) ed il Burgtheater, separati da una piazza in cui tra luglio e agosto si effettua il Festival della musica su schermo, mentre nel periodo natalizio ci sono i mercatini più famosi di Vienna.

  • Il Burgtheater non è il teatro più famoso di Vienna, infatti questo primato spetta all’Opera di Stato (Staatsoper) dove si effettuano più di 300 spettacoli l’anno: una curiosità su questo edificio è che sul tetto sono installati alveari di api e vengono raccolti fino a 30 kg di miele al giorno;

  • spostandoci a sud della città vecchia c’è il castello del Belvedere, che in realtà sono due castelli uno di fronte l’altro con in mezzo l’ennesimo parco: una mezza giornata per visitare questa zona riservatevela;

  • una visita che impegna l’intera giornata è invece quella a Schönbrunn, una delle tante ex residenze della principessa Sissi. Parte del complesso è adibito a zoo e offre una combinazione unica di cultura e natura: fa parte del patrimonio mondiale dell’UNESCO ed è il giardino zoologico più antico al mondo, oltre ad essere premiato più volte come miglior zoo d’Europa;

  • un’altra attrazione molto amata dai bambini è il Prater park, a est della città, in cui ci sono giostre in pianta stabile e tra le quali la più famosa è la ruota panoramica (risalente al 1800). Se non soffrite di attacchi epilettici vi segnalo il Roller Coaster Restaurant: un pub decisamente futuristico, vi suggerisco di prenotare;

  • non troppo lontano da questo parco, circa 15 minuti di passeggiata, si trova il complesso residenziale Hundertwasserhaus, diventato una vera e propria attrazione turistica… Fa riflettere il fatto che siano case popolari in fin dei conti;

  • non dimentichiamo inoltre punti d'interesse come la Chiesa di San Carlo, la Casa di Mozart e la Scuola di Equitazione Spagnola;

  • fin qui ho elencato le escursioni classiche di Vienna Città, ma per gli amanti del genere, si possono visitare anche i cimiteri monumentali, nei quali sono seppelliti personaggi celebri del calibro di Beethoven, Schubert e Mozart;

  • un cenno merita anche il fiume Danubio, poco vissuto dai turisti italiani che in genere prediligono la visità della città vecchia, ma che riserva qualche sorpresa, come "l'Isola del Danubio": una striscia di terra in cui ci sono numerosi parchi e locali, un parco acquatico, stabilimenti balneari con spiagge di sabbia, nonchè la Torre del Danubio (il punto panoramico più alto della città).

Fin qui ci vogliono 3/5 giorni per godere a pieno della città.

Invece qualche giorno in più farebbe comodo se si volesse visitare anche i dintorni, disseminati di paesini e villaggi molto pittoreschi che sembrano usciti dalle favole nonché da laghi, castelli e monasteri (come all’abbazia di Melk o il Monastero di Klosterneuburg).

Molto gettonata è anche l’escursione in giornata a Bratislava; infine per i cultori dell’enoturismo segnalo la presenza di molti centri vinicoli.

COME

Vienna può essere visitata come destinazione secca o all’interno di un tour più ampio, dove spesso viene abbinata con Budapest e/o Praga, ma non mancano le crociere fluviali (settore sempre in crescita pre Covid).

BUDGET

Per volo si possono spendere circa 100 euro a persona, ma con grandi oscillazioni, mentre si trovano hotel anche a partire da 50 euro a notte.

Un tour di gruppo di 7 giorni oscilla da 800 a 1000 euro a persona e una crociera fluviale può arrivare a 1500 euro sempre a persona.

Si tratta di prezzi approssimativi ma che possono esservi utili per definire il vostro budget.


Con questo concludo la pillola: spero vi sia stata utile e ricordate

NEL DUBBIO PARTITE

Cià

Comments


bottom of page